BANDO ISI SPECIFICI SETTORI DI ATTIVITÀ
Settore pesca – Settore Fabbricazione Mobili

Agevolazione del 65 % a fondo perso fino ad un massimo di 50.000,00 euro
Chi può partecipare
Tutte le imprese operanti nei settori pesca e fabbricazione mobili attive sul territorio nazionale in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi di cui al DURC.
Interventi ammissibili
Relativamente al settore Fabbricazione di Mobili, sono finanziabili i progetti d’investimento finalizzati a:
  • Ridurre il rischio infortunistico mediante acquisto di macchine per la lavorazione dei metalli, del legno, di materie plastiche e della gomma, della pelle e dei tessuti;
  • Ridurre il rischio rumore mediante acquisto di pannelli fonoassorbenti, cabine, cappottature, schermi acustici, separazioni, silenziatori, sistemi antivibranti, trattamenti ambientali;
  • Ridurre il rischio chimico mediante impianti di aspirazione e captazione, cappe di aspirazione, cabine di verniciatura/spruzzatura/carteggiatura, altre macchine e impianti dedicati ad attività che comportano l’esposizione ad agenti chimici;
  • Ridurre il rischio legato all’attività di sollevamento e abbassamento carichi mediante l’acquisto di carrelli, piattaforme, argani, paranchi, gru leggere, gru a struttura limitata, gru caricatrici, manipolatori, robot e sistemi automatici di alimentazione;
  • Ridurre il rischio legato alla movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza mediante interventi di automazione completa o parziale di operazioni del ciclo produttivo.
Relativamente al settore Pesca, sono finanziabili i progetti d’investimento finalizzati a:
  • Ridurre il rischio da movimentazione manuale dei carichi mediante l’acquisto di sistemi di trasporto e/o alimentazione, piattaforme rialzabili, macchine e nastri per la vagliatura e il trasporto del pescato, dispositivi per la movimentazione automatica di bighi/stanche da pesca, macchine per la produzione del ghiaccio;
  • Ridurre il rischio infortunistico mediante l’acquisto di argani, paranchi, verricelli, tamburi avvolgirete, dispositivi di sgancio anti impigliamento, dispositivi di misurazione e regolazione del tiro su cavo (limitatori e regolatori della coppia, bloccaggio freni, celle di carico, sistemi di monitoraggio e allarme, etc.), protezioni degli organi in movimento;
  • Ridurre il rischio emergenza mediante l’acquisto di dispositivi lanciasagola, trasmettitori di localizzazione ed emergenza automatici, radiogoniometri, giubbotti di salvataggio autogonfiabili con integrati PLB, tute da protezione termica, defibrillatori DAE, sistemi di comunicazione integrata nei caschi individuali, scale di recupero uomo in mare e zattere di salvataggio.
  • Ridurre il rischio rumore/vibrazioni mediante acquisto e installazione di pannelli fonoassorbenti, cappottature, schermi acustici, separazioni, marmitte/silenziatori, etc
  • Ridurre il rischio incendio ed esplosione mediante l’acquisto di valvole d’intercettazione del carburante, rilevatori di gas e sistemi d’allarme antigas, rilevatori d’incendio e di fumo, miglioramento impianto elettrico, cucine ad induzione, impianti antincendio di spegnimento automatico.
  • Ridurre il rischio ambientale mediante l’acquisto di cappe di aspiranti, impianti di condizionamento, strutture di riparo dal sole, parapetti, ringhiere e scale di accesso, pitture e strisce antiscivolo.
Tempistiche
Apre dal 16 Aprile 2020 – Chiude il 29 Maggio 2020

Richiedi informazioni

Bando Revocato
Bando Inail Isi 2019 revocato - I fondi destinati a questo bando verranno utilizzati da Invitalia per altre agevolazioni.
E’ prevista la pubblicazione di un nuovo Bando entro il 15 Settembre 2020